SITO IN COSTRUZIONE

Le suggestioni musicali

22 - Chiesa parrocchiale di S. Giorgio e battistero di S. Giovanni Battista

La chiesa barocca con il campanile indipendente e un battistero domina il promontorio sopra la città di Pirano. Il pendio del promontorio con il complesso sacrale è sorretto da archi di sostegno. L’odierno edificio di culto sorge dove prima si trovava una chiesa gotica usurata che fu riedificata dopo il 1595, per essere poi ultimata e consacrata nel 1637. L’odierno duomo è la più grande chiesa di Pirano ed è dedicato al santo patrono della città, San Giorgio, che stando alla leggenda salvò la città da una furiosa tempesta. Parte della ricca collezione e degli oggetti sacri della chiesa sono esposti nel museo parrocchiale di S. Giorgio; tra essi spicca la statua d'argento San Giorgio su un cavallo e un reliquiario a forma di gamba. Anche il lapidario e la grotta archeologica meritano una visita.

Il campanile fu costruito successivamente nel XVII secolo; il dominio veneziano si riflette in modo particolare nelle sue forme, ideate seguendo l'esempio del campanile di S. Marco a Venezia. Insieme alla statua rotatoria dell'Arcangelo Michele, posta in cima all’edificio e che si muove a seconda del vento, è alto 46,45 metri. Dalla cima del campanile, dove è possibile salire, si può ammirare un panorama stupendo sulla città e sul Golfo di Trieste. Il battistero ottagonale di S. Giovanni Battista fu costruito durante la ristrutturazione del complesso sacrale nel 1650. L'elemento più antico nel battistero è una lapide romana del I secolo, trasformata in fonte battesimale. Il piranese più famoso, Giuseppe Tartini, fu battezzato proprio qui, l'8 aprile del 1692.


Lettere e documenti

Info: www.portoroz.si