Lungo i passi di una vita

35 - La pensione

Tartini venne esonerato dall'orchestra del Santo per raggiunti limiti d'età e ottenne un vitalizio in qualità della sua passata carica di primo violino e direttore dei concerti. Gli subentrò Giulio Meneghini, l'allievo che lo aveva affiancato nel corso degli ultimi anni, da quando l'impedimento al braccio si era aggravato. Meneghini tenne così vivo l'insegnamento del maestro, ed è grazie alla sua opera di trascrizione che il corpus delle composizioni di Tartini è rimasto integro.