Lungo i passi di una vita

20 - "Primo violino e capo di concerto" nell'orchestra della Basilica di Sant'Antonio

Tartini ottenne l'ambito posto di "Primo Violino e Capo di concerto" nell'orchestra della Basilica di Sant'Antonio, godendo della "libertà di potersi portare à suonare ne Teatri, ò altre Musiche senza nessun pregiudizio". Nell'orchestra del Santo arrivò anche una vecchia conoscenza, il Padre boemo Bohuslav Černohorský, suo insegnante negli anni ad Assisi. Dopo poco tempo venne assunto anche un nuovo primo violoncello, Antonio Vandini, che divenne per Tartini l'amico di tutta la vita. La sua qualifica di primo violino comportava la direzione d'orchestra, la responsabilità degli strumentisti e la produzione di concerti da eseguire nella liturgia.