Lungo i passi di una vita

11 - Fuga da Padova

Le prime fasi della vita di Giuseppe Tartini ci sono in parte oscure, per questo spesso vengono arricchite da elementi leggendari quando le notizie reali scarseggiano. Così accade per il periodo subito dopo le nozze. Pochi mesi dopo il matrimonio Tartini lasciò Padova e si portò  verso il Polesine, e da qui allo Stato Pontificio, che all'epoca iniziava lungo il corso del Po. Secondo la leggenda Tartini in abito da pellegrino cercò rifugio nel Convento dove viveva lo zio in qualità di custode, padre Giovanni Torre da Pirano. Non conosciamo con certezza il motivo di questo trasferimento, ma sappiamo che questo soggiorno fu fondamentale per la sua crescita musicale. In quel periodo nel convento viveva un padre boemo, Bohuslav Černohorský, uno dei massimi compositorie organisti boemi. Fu probabilmente il padre boemo ad avviare Tartini alla composizione musicale.